Il Mart presenta il lavoro a quattro mani di Grazia Toderi, tra le maggiori artiste internazionali, e di Orhan Pamuk, premio Nobel per la letteratura 2006. Oltre tre anni di conversazioni, incontri, corrispondenza hanno portato alla realizzazione di un progetto che ibrida i linguaggi. Un processo continuo, alla ricerca delle affinità esistenti tra la complessità delle domande metafisiche e la semplicità della gioia di guardar le stelle. Sullo sfondo di una Istanbul notturna, l’amore di Füsun e Kemal, protagonisti de Il Museo dell’innocenza, evoca costellazioni e parole.

mart.tn.it/wordsandstars