Associazione Culturale Italian Art Promotion

IL COLORE DELLA LUCE: OPERE IN BIANCO DI ANDREA BENETTI A CURA DI SILVIA GRANDI - The color of light: white works by Andrea Benetti curated by Silvia Grandi

Ex Ospedale degli Innocenti (detto dei Bastardini) - ex Hospital of the Innocents

11/10/2014 - 19/10/2014 10:00 - 20:00

Andrea Benetti ispira concettualmente la propria arte alla genesi della pittura e spesso percepisce i luoghi espositivi come “novelle grotte della preistoria”. La mostra “Il colore della luce” è curata da Silvia Grandi e promossa dal DAR, Dipartimento delle Arti dell'Università di Bologna. Saranno esposte diciannove opere su tela, nelle quali sono tracciate e mescolate simbologie arcaiche, a quelle contemporanee, con la tecnica del bassorilievo in bianco. Simbologie che creano un ponte tra preistoria e contemporaneità, ove la metafora dell’azzeramento ci riporta alla nascita dell'homo sapiens. Punto dal quale ripartire con una nuova coscienza, in grado di costruire un mondo migliore, che abbia come cardini il rispetto dei diritti umani e dell’ambiente.
Dal “Manifesto dell’Arte Neorupestre” di Andrea Benetti presentato alla 53. Biennale di Venezia, presso l’università Ca’ Foscari:
“Noi dobbiamo ripartire dagli albori dell'uomo e dall'arte primigenia, per ricostruire un nuovo mondo, in cui il rispetto per la natura e per la dignità umana siano finalmente al centro dell’azione dell'uomo. (…) Ricreiamo le condizioni per avvolgere il mondo di amore e di pace”.
L'11 alle 18:00, ISTANT FILM project - BASMATI film per Andrea Benetti, metterà in opera una performance installativa di animazione dal vivo, accompagnata dalle improvvisazioni sonore di Frank Nemola. Disegni e suoni creati in tempo reale si animano dando vita ad un film istantaneo sulla volta dello spazio ospitante.

Andrea Benetti conceptually inspired by his art to the genesis of the painting and exhibition sites often perceives as "tales of prehistoric caves." The exhibition "The Color of Light" is curated by Silvia Grandi and promoted by DAR, Department of Arts of the University of Bologna. Nineteen works will be exhibited on canvas, in which are plotted and stir archaic symbols, to the contemporary, with the technique of bas-relief in white. Symbols that create a bridge between prehistory and modernity, where the metaphor of zeroing us back to the birth of homo sapiens. Point from which to start again with a new consciousness, able to build a better world, which has as its cornerstone the respect for human rights and the environment.
From the "Manifesto Neorupestre" by Andrea Benetti presented at the 53. Venice Biennale, at the University Ca 'Foscari:
"We must start from the dawn of man and primitive art, to rebuild a new world, where respect for nature and human dignity are finally at the heart of man. (...) We recreate the conditions to wrap the world of love and peace. "
October 11th at 6 pm, INSTANT FILM project - BASMATI film for Andrea Benetti, will work a performance of installation of live entertainment, accompanied by the sound improvisations of Frank Nemola. Drawings and sounds created in real-time, produce a flash movie in the exhibition space.

Attività collaterali

L'11 ottobre, alle 18:00, ISTANT FILM project per Andrea Benetti, BASMATI film metterà in opera una performance installativa di animazione dal vivo, accompagnata dalle improvvisazioni sonore di Frank Nemola

Possible side activities

October 11th at 6 pm, INSTANT FILM project - BASMATI film for Andrea Benetti, will work a performance of installation of live entertainment, accompanied by the sound improvisations of Frank Nemola

Per informazioni