romano.oss

TETTE DAL FUTURO Un'esposizione scientifica e pop sull'evoluzione del seno dalla lontana preistoria al futuro prossimo

Studio d'arte Andromeda

30/09/2017 - 16/10/2017 17:00 - 19:30

Nella storia dell'arte le tette sono un leitmotiv, perché sono attaccate alla donna e se vuoi rappresentare una donna ce le devi mettere. Il loro canone è cambiato nei millenni. Dai seni esagerati delle veneri preistoriche alle forme giunoniche romane, dai seni casti e piatti del Trecento ai seni semplici del Cinquecento, dai seni opulenti del Seicento alla "coppa di champagne" di Madame de Pompadour. Ciò che non è mutato nella storia è la loro quantità. Libere o velate, sono sempre state due, come se non ci fosse modo di immaginarle diversamente. Ma ormai possiamo considerarle tranquillamente come le Tette del Passato.

Questa collezione prende ispirazione da una scena di Atto di Forza, un action movie del regista olandese Paul Verhoeven del 1990 tratto da una storia del visionario scrittore statunitense Philip K. Dick. La pellicola è ambientata su Marte nel 2048. Gli abitanti del pianeta rosso sono esposti a radiazioni che provocano mutazioni. Uno dei mutanti è la prostituta Mary che tenta di irretire il protagonista, esibendo un triplice seno, molto apprezzato sul pianeta rosso.
Nel 2014 una giovane donna americana ha aggiunto un seno attraverso un intervento di chirurgia estetica. La domanda che si pone il progetto è: posto che le mode sono imprevedibili, è plausibile supporre che tra vent'anni la terza tetta sarà diventata una moda.

Per informazioni