All’interno del progetto europeo “Art Works! European Culture of Resistance and Liberation”, al Piccolo Museion – Cubo Garutti sono esposte una serie di opere che trattano gli argomenti del progetto, nato in occasione del 75° anniversario dalla fine della Seconda Guerra Mondiale. I lavori esposti presentano pratiche artistiche di resistenza contemporanea e sono stati scelti assieme all’artista Alessandra Ferrini, invitata da Museion ad accompagnare un gruppo di ragazzi e ragazze provenienti dal territorio nel percorso di riflessione proposto dal progetto europeo.

Il video di Sven Sachsalber (1987, Silandro, BZ) è parte di una serie di azioni della durata di 24 ore. Queste performance, che hanno come protagonista l’artista stesso, partono da azioni semplici e quotidiane, legate a dei modi dire o che omaggiano e rivisitano performance storiche. La ripetizione del gesto e la lunga durata nella quale viene perpetuato non solo sfociano nell’ossessione, ma sono anche legate alla resistenza fisica.

In questo caso Sven Sachsalber circumnaviga il campanile trecentesco di Curon che si trova nel lago artificiale di Resia, in Val Venosta, dentro una bara di legno trasformata in canoa. Se da una parte l’estenuante azione fisica porta l’artista a testare i limiti della propria resistenza in un arco di tempo prestabilito (24 ore), il giro ripetuto attorno al campanile diventa anche una sorta di omaggio al simbolo della vicenda storica del villaggio di Curon e al suo atto di resistenza/esistenza.

 

a cura di Frida Carazzato

Il Piccolo Museion – Cubo Garutti
Via Sassari 17/b
Bolzano