Nel 2019 la fotografia ha compiuto 180 anni. Il Mart di Rovereto e il Comune di Ferrara omaggiano la sua lunga e affascinante storia con un progetto realizzato grazie alla disponibilità di Italo Zannier: intellettuale, docente e fotografo, primo titolare di una cattedra di Storia della fotografia in Italia nonché figura di riferimento per il riconoscimento della disciplina nel nostro paese.
L'esposizione indaga le due più note peculiarità del professor Zannier: da un lato l'appassionato studioso, dall'altro il "fotografo innocente", come lui stesso ama definirsi. In mostra preziosi volumi illustrati provenienti dal suo archivio personale, che delineano l'evoluzione dell'immagine riprodotta dalle origini a oggi, e un nucleo di circa 100 opere fotografiche che testimoniano la pratica di una grande passione, dagli anni Cinquanta alle esperienze più recenti.

In collaborazione con Comune di Ferrara e Fondazione Ferrara Arte.