MENU
ERRATUM A Collection | A musical physiognomy of the soundscape
MAHLER (IN/A) CAGE | CASETTA DI COMPOSIZIONE
Roberto Masotti
11 dicembre 2021
18:00 – 20:00
Descrizione

In occasione della Diciassettesima edizione della Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI - Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani, nello “spazio di consistenza poetica” e di progetto Erratum about sound | visual | text viene presentato il nuovo lavoro di field recording Mahler (in/a) Cage | Casetta di composizione prodotto da Gruenrekorder (Gruen 203/Germany) da un’idea sonora (concept sound) di Sergio Armaroli con Alessandro Camnasio e le azioni fotografiche di Roberto Masotti in situ, dalla Casetta di composizione di Dobbiaco/Toblach (Bozen), nel paesaggio sonoro in cui Gustav Mahler compose le sue ultime opere dal 1909 al 1911 e in particolare Il canto della terra (Das Lied von der Erde). La sessione di registrazione si è svolta in due giorni estivi, da luglio ad agosto 2020 dalle 5 del mattino in poi, nel periodo dell’anno in cui lo stesso Mahler risiedette a Dobbiaco per comporre all’inizio del secolo.

Mahler (in/a) Cage è un lavoro di field recording, un processo di possibile ricostruzione di un ipotetico e naturale paesaggio sonoro, all’interno della musica di Mahler o meglio del suo immaginario musicale seguendo alcuni segnali archetipici (es. campanacci, canti di uccelli). Tutto questo è ricondotto alla composizione di John Cage Sculptures Musicales (1989): “Suoni che durano e partono da punti diversi e formano una scultura sonora che dura” (Marcel Duchamp). Una mostra di più (sculture sonore), una alla volta, che iniziano e finiscono “hard-edge” rispetto al “silenzio” circostante, ciascuna scultura all’interno dello stesso spazio in cui si trova il pubblico. Da una scultura all’altra, nessuna ripetizione, nessuna variazione. Per ciascuno un minimo di tre suoni costanti ciascuno in un singolo inviluppo. Nessun limite al loro numero. Qualsiasi lunghezza di durata. Qualsiasi lunghezza di non formazione. Acustica e/o elettronica [Peters Edition EP 67348].

Nello spazio espositivo di Erratum saranno presenti alcune fotografie di Roberto Masotti che accompagneranno nella visita l’ascolto del paesaggio sonoro ricostruito attraverso intrecci teorici e immaginativi in forma di installazione sonora da Sergio Armaroli e Alessandro Camnasio.

Spazio di ascolto e sperimentazione, Erratum si presenta al pubblico come un laboratorio di idee dove la contaminazione tra le arti e il loro incontro con la musica porta a risultati inaspettati proponendosi come punto di riferimento per creativi, musicisti, poeti e artisti. Comunicazione della mostra a cura di MADE4ART.

Viale Andrea Doria 20 , 20124, Milano , MI, Italy
Usiamo cookie per ottimizzare il nostro sito web ed i nostri servizi.Leggi tutto
Su questo sito web viene utilizzato Google Analytics (GA4) come cookie analitico di terze parti, al fine di analizzare in maniera anonima la navigazione e di realizzare statistiche sulle visite; l’indirizzo IP degli utenti non è “in chiaro”, pertanto, questo cookie viene equiparato ai cookie tecnici e non richiede il consenso dell’utente.
Accetta
Rifiuta