MENU
Alla Sapienza - Video-poesia
Presentazione di alcune opere dell'artista e scrittrice Antonia Calabrese con declamazione da parte della stessa di una poesia inedita
Antonia Calabrese
11 dicembre 2021
08:00
evento online
Descrizione

Video-poesia di presentazione di alcune opere di pittura e di pitto-scultura dell’artista e scrittrice Antonia Calabrese con declamazione della poesia inedita "Alla Sapienza" da parte dell'autrice.
Le opere, elaborate tra il 2009 e il 2021, accompagnate dal suono della musica e delle parole vanno assumendo il loro carattere evocativo fino al rispecchiarsi dell’immagine dell’autrice nello scudo della Minerva Memore.
Le opere presentate sono: Saturnia; Saturnia con pavone; Atena Ergane, dea della Sapienza e protettrice delle arti; Canto libero; Saturnia Sapienza, ritratto idealizzante della defunta madre, modello astratto e perfetto di sapienza italica con riferimento indiretto alla dea Giunone nella corolla di piume del pavone e Minerva Memore, divina intelligenza e sapienza che guarisce, ricorda ed esaudisce le preghiere.
A proposito dell’opera “Canto libero”: Libertas, antica divinità della religione romana è figurata dal gatto (quello dell’autrice) disteso ai piedi di Giunone e simboleggia, secondo l’iconografia classica, la libertà di andare e venire a piacimento. Prima di assumere valenza sociale, quello di “libertà” fu un concetto sacro e prerogativa esclusiva del cittadino romano. L'iconografia sacra mostrava la dea Libertas seduta e affiancata dalle divinità di Abeona e Adeona, personificazione, l’una, di “Colei che va” e l’altra, di “Colei che torna”, le cui peculiarità e prerogative furono assorbite nel corso del tempo da Giunone.
Nel dipinto Giunone è presentata con lo scettro adornato da fiori di cuculo ed è coronata d’oro, significante che autorità espressa con grazia, costituiscono il potere femminile e che la donna è libera quando finalmente diviene consapevole di se stessa. Minerva, armata di corazza, elmo e lancia d’oro le sta di fronte, per dire che che l’autorità debba essere bilanciata dalla saggezza e che il potere debba essere gestito con sapienza e gentilezza. In alto e al centro fra le due dee, un’aquila dalle piume d'oro rappresenta Giove, Re degli dèi e autorità suprema come nella triade del culto romano, costituita, appunto, da Giove, Giunone e Minerva. Sullo sfondo in alto, il Dio Sole è raffigurato radiante. Al centro della composizione c’è l’unico (al momento) autoritratto dell’autrice, con lo sguardo rivolto in alto, all’invisibile dei sensi percepibile nello spirito.
La poesia “Alla Sapienza” è inedita e fa parte della silloge “Lo scrigno segreto (e la poesia ritrovata)” in corso di pubblicazione e in uscita a gennaio 2022.
Video, immagini, testo e voce narrante sono di Antonia Calabrese, la musica è “Tenderness” di Benjamin Tissot.
A partire dalle ore 8,00 del 11 dicembre 2021, la video- poesia sarà presentata sul canale YouTube dell'autrice, sulla Pagina FB di Antonia Calabrese Artworks (https://www.facebook.com/antoniacalabrese.eu) e sul blog del MAMLetterario all'indirizzo https://mutazionismoartisticoletterario.blogspot.com/

Antonia Calabrese
Evento online