MENU
ParolARTE, omaggio alla Liguria
La mostra “ParolARTE, omaggio alla Liguria” prevede la compresenza di poesie dedicate alla Liguria di importanti poeti (da Ungaretti a Montale e altri) e n. 44 artisti
Emanuele Martinengo "Sulle strade della Riviera Ligure" 1920, olio su cartone, cm. 27x17, collezione privata,Savona credito fotografico, cortesia Dr. Roberto Debenedetti
8 ottobre 2022
16:00 – 18:00
Ingresso libero e catalogo in sede
Descrizione

L’idea di proporre alla nutrita sezione “Artisti e fotografi” dell’Associazione “R. Aioli”, no profit Savona di partecipare alla mostra ParolARTE, omaggio alla Liguria, nasce dal prodromo della rassegna svoltasi, con grande successo, presso l’Istituto Italiano di Cultura dell’Ambasciata italiana a Praga dove abbiamo allestito un’importante collettiva fotografica - “Mediterraneo. Un racconto per immagini, poesia e musica” - che dal 27 aprile al 18 maggio 2017 si poteva fruire nella locale Cappella Barocca. Questa idea di abbinare i versi di alcuni poeti alle immagini, suggestioni, forme e colori di certi artisti e fotografi ci è parsa alquanto stimolante e così, dopo lo stop forzato a causa della pandemia, abbiamo pensato di allargare tale riflessione alla Liguria tutta, dalle colline al mare. Ben n. 44 artisti italiani e stranieri hanno aderito con le loro opere originali, nate dalla varie poesie. Ancora questa idea della Dr.a Silvia Bottaro è stata accolta dal Prof. Giancarlo Pinto che ha promosso un concorso fotografico dedicato ai libri che parlano di Liguria (di cui i migliori esiti saranno esposti in questa nuova mostra e inseriti nel suo catalogo) e dalla poetessa Gabriella Gasparini che ha scritto appositamente una lirica dedicata alla Liguria. Così la parola scritta (tra l’altro di importanti voci di questo settore, infatti, abbiamo scelto i seguenti poeti: Montale, Ungaretti, Luzi, Cardarelli, Alda Merini, Sbarbaro, Barile, Caproni, Fabrizio De Andrè, Gabriella Gasparini) ha suscitato nei vari partecipanti immagini, colori, forme, sculture, ceramiche suggestive, poetiche nello stesso tempo. Si ringraziano tutti i partecipanti Maria Paola Amoretti, Giovanni Berio (Ligustro), Lucia Bracco, Carmen Buteler, Milly Coda, Brunella Coriando, Gioxe De Micheli, Christian Di Fraia (Narciso), Roberto Di Giorgio, Fiorenza Ferrari, Alessandro Fieschi, Silvia Fucilli, Laura Gabelloni, Anna Gatto, Grazia Genta, Sabina Giacone, Biagio Giordano, Carlo Giusto, Bruno Gorgone, Alessandra Guassardo, Alessandra Guenna, Florcatia Libois, Cristina Mantisi, Giovanna Marrone, Giovanni Massolo, Renata Minuto, Gianni Pascoli, Oscar Pennaccino, Giancarlo Pizzorno, Ylli Plaka, Adriana Podestà, Antonietta Preziuso, Mariella Relini, Barbara Ricchebuono, Rossella Ricci, Gian Paolo Roffi, Vincenzo Rossi, Angela Ruffino, Anna Santoiemma, Mariarosa Scerbo, Paolo Sottano, Giulio Tassara, Giuseppe Trielli, Chiara Vallarino. Un altro “dono” è inserito in questa iniziativa: la musa suprema di Ungaretti, la poetessa Bruna Bianco, ha scritto una riflessione sulla necessità del “rinnovamento costante della parola” attraverso un inedito autografo del Poeta - “Cantetto senza parole” dell’ottobre 1957 - con alcune sue varianti. Poesia ungarettiana inviata alla Bianco, con dedica, nel 1967 a S. Pauolo-Brasile. La mostra aprirà il 1 ottobre 2022 a Villa Maura a Carcare (Savona) e, poi, a Palazzo Nervi – Savona dall’11 al 22 novembre 2022.



Carcare, Villa Maura
Visualizza nella mappa
via Barrili, 12 , 17043, Carcare, Savona, Italy
Usiamo cookie per ottimizzare il nostro sito web ed i nostri servizi.Leggi tutto
Su questo sito web viene utilizzato Google Analytics (GA4) come cookie analitico di terze parti, al fine di analizzare in maniera anonima la navigazione e di realizzare statistiche sulle visite; l’indirizzo IP degli utenti non è “in chiaro”, pertanto, questo cookie viene equiparato ai cookie tecnici e non richiede il consenso dell’utente.
Accetta
Rifiuta