AMACI ha scelto sabato 13 ottobre 2018  per la Quattordicesima Giornata del Contemporaneo, la grande manifestazione organizzata ogni anno per portare l’arte del nostro tempo al grande pubblico.

Anche per la prossima Giornata del Contemporaneo apriranno gratuitamente le porte dei 24 musei AMACI e di un migliaio di realtà in tutta Italia per presentare artisti e nuove idee attraverso mostre, laboratori, eventi e conferenze. Un programma multiforme che di anno in anno ha saputo regalare al grande pubblico un’occasione per vivere da vicino il complesso e vivace mondo dell’arte contemporanea, portando la manifestazione organizzata da AMACI a essere considerata l’appuntamento annuale che ufficialmente inaugura la stagione dell’arte in Italia. 

Come per le ultime edizioni, la possibilità di aderire alla Giornata del Contemporaneo per gli enti interessati sarà offerta tramite questo sito internet: da fine giugno, gli aderenti potranno caricare autonomamente i propri dati e il programma delle manifestazioni promosse dopo essersi registrati al sito AMACI in qualità di “Aderente GDC”.

----

Una mostra diffusa di Marcello Maloberti nei musei associati AMACI e il coinvolgimento della rete estera del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale di cui fanno parte gli Istituti Italiani di Cultura per dare vita a una settimana di promozione dell’arte contemporanea italiana: queste sono le principali novità della Quattordicesima Giornata del Contemporaneo, il grande evento annuale promosso da AMACI, l’Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani, dedicato all’arte del nostro tempo e al suo pubblico.

Come in passato AMACI ha affidato a un artista la realizzazione dell’immagine guida della manifestazione.

La scelta dei Direttore dei musei associati è ricaduta su Marcello Maloberti, che oltre ad aver realizzato appositamente l’immagine, quest’anno sarà anche protagonista per la prima volta di una mostra personale diffusa su tutto il territorio nazionale: in questa occasione infatti i musei AMACI, apriranno gratuitamente i loro spazi e ospiteranno simultaneamente e per un giorno una selezione di opere di Maloberti, offrendo al grande pubblico la possibilità di conoscere e approfondire la produzione performativa dell’artista.

Medusa è il titolo dell’immagine realizzata dall’artista per la Quattordicesima Giornata del Contemporaneo: un ragazzo africano – a torso nudo ma con il volto celato da un casco da motociclista ricoperto di conchiglie – ci guarda fisso negli occhi attraverso l’apposita fessura. La rotondità del casco viene sostituita da una forma frastagliata e la sua funzione protettiva viene alterata, a prima vista, dalla fragilità dell’agglomerato di molluschi. La durezza dello sguardo e la fissità della posa contrastano con il senso di leggerezza generale dell’immagine che l’artista ha creato giocando con gli stilemi dell’iconografia classica: il giovane appare come una figura mitologica, una divinità riemersa dalle profondità marine, dove viveva o dove probabilmente è naufragato nel corso di un attraversamento in nave. Il suo sguardo diretto e fiero ci interroga, instaurando un dialogo silenzioso con lo spettatore, fatto di non detti e sottintesi: è uno sguardo che chiede risposte e che, ambiguamente, come nel caso di una Medusa contemporanea, potrebbe trasformarci in pietra, esercitando in noi fascino e repulsione, empatia e distacco.

Prosegue dunque con successo il progetto di affidare a un artista italiano di fama internazionale l’ideazione dell’immagine guida della Giornata del Contemporaneo, che negli anni scorsi ha visto coinvolti Michelangelo Pistoletto (2006), Maurizio Cattelan (2007), Paola Pivi (2008), Luigi Ontani (2009), Stefano Arienti (2010), Giulio Paolini (2011), Francesco Vezzoli (2012), Marzia Migliora (2013), Adrian Paci (2014), Alfredo Pirri (2015), Emilio Isgrò (2016) e Liliana Moro (2017), ma che da questa edizione si arricchisce di un’occasione di approfondimento che rende più compatta e coerente la partecipazione alla Giornata dei musei associati.

Ulteriore novità dell’edizione 2018 è la Giornata del Contemporaneo – Italian Contemporary Art: da quest’anno la partecipazione della rete estera del MAECI e in particolare degli Istituti Italiani di Cultura all’estero, come sedi aderenti alla manifestazione, promuoverà la creatività italiana fuori dai confini. Grazie alla collaborazione avviata nel corso delle ultime edizioni con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e grazie al coordinamento messo in campo quest’anno dalla Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese del MAECI e dalla Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane del MiBAC per la settimana che precederà la Giornata AMACIdall’8 al 13 ottobre – anche Ambasciate, Consolati e Istituti Italiani di Cultura all’estero potranno organizzare nella propria circoscrizione di competenza dibattiti, conferenze, mostre e attività di valorizzazione dell’arte e della cultura italiana contemporanea.