Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino

Il non finito calabrese

Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino

14/10/2017 - 28/10/2017 10:00 - 18:00

La mostra espone fotografie del fotografo calabrese Angelo Maggio che ritrae, con occhio attento e critico, un aspetto del paesaggio urbanistico della sua regione – e non solo – abbandonando l'ottica estetizzante in favore di quella etica. Se l'estetica parla la lingua del bello e del brutto, l'etica parla invece dell'estraneo e del familiare ponendoci di fronte a vari interrogativi: come può l'estraneo divenire familiare? E perché ciò che dovrebbe perturbare ci rende indifferenti? Da dove nasce l'assuefazione ad un mondo fatto di aspettative deluse? L'hotel non finito (ma funzionante) lungo la costa tirrenica, i manifesti elettorali tra le macerie con candidati politici che promettono la tutela del territorio, Miss Italia che sfila tra i palazzi sventrati di Sinopoli delineano una situazione nella quale l'estraneo è divenuto familiare e quindi irriconoscibile. Come se l'estraneità, che un tempo i codici simbolici trattenevano fuori dai confini del mondo abitato, fosse divenuta parte integrante della nostra quotidianità, cessando così di svolgere la sua funzione perturbante. Ecco perché la visione di queste foto genera in chi le osserva una sorta di «sospensione», una paralisi della mente, una epoché.

Per informazioni