MENU

#ecea5a

MERCOLEDÌ 23 MARZO 2022

COGLI L’ATTIMO, CARPE DIEM, SEIZE THE DAY

Una giornata di studi online sull’arte della performance e la sua presenza nelle collezioni e negli archivi museali italiani

 

A cura di Marcella Beccaria

 

 


 

La storia delle pratiche performative coincide con momenti fondamentali dell’evoluzione della cultura e dall’arte. Con radici che affondano nelle più antiche civiltà, molteplici forme di performatività hanno attraversato il Novecento, dando spazio a nuove forme espressive capaci di oltrepassare categorie codificate. Dagli anni sessanta al presente, la performance emerge come genere artistico, rappresentando una delle punte più avanzate della ricerca contemporanea e contribuendo a ridefinire il concetto stesso di opera d’arte, il ruolo dell’artista e quello del pubblico.

 

Malgrado il significato cruciale della performance sia riconosciuto nell’ambito della storia dell’arte contemporanea, e che molteplici pratiche performative facciano da tempo parte della programmazione di molti musei, la sua presenza nelle collezioni e negli archivi museali continua a porre delle sfide. L’emergenza pandemica ha inoltre compromesso l’attuabilità di molteplici pratiche artistiche “dal vivo” incentrate sul corpo, identificando situazioni di rischio proprio nella compresenza dei corpi.

 

Riflettendo sulla relazione tra la performance e le politiche museali, AMACI promuove con il sostegno della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura cogli l’attimo, carpe diem, seize the day, una giornata di studi curata da Marcella Beccaria, Vice Presidente AMACI e Capo Curatore e Curatore delle Collezioni del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea. La giornata intende approfondire le principali problematiche relative ai modi in cui questa forma d’arte può essere definita, documentata, collezionata, conservata, valorizzata, insegnata e trasmessa nell’ambito delle collezioni e degli archivi museali, anche attraverso le possibilità offerte dal digitale e dalle nuove forme di catalogazione.

 

La giornata ha lasciato la parola alle artiste e agli artisti e alle loro pratiche, a partire da quelle che coinvolgono i corpi, chiedendo loro, in primis, cosa resta di questi lavori effimeri, come è possibile trasmettere queste pratiche e – considerando l’esperienza di molti di loro nell’insegnamento nelle Accademie e nelle Università – come insegnare questa forma d’arte.

 

Hanno partecipato: Dora Aceto, Nico Angiuli, Francesco Arena, Chiara Bersani, Rossella Biscotti, Silvia Calderoni, Ilenia Caleo, Lara Conte, Raffaella Cortese, Duccio Dogheria, Eva Frapiccini, Francesca Gallo, Francesca Grilli, Adelita Husni-Bey, Marcello Maloberti, Marzia Migliora, Paolo Naldini, Franco Noero, Cesare Pietroiusti, Michelangelo Pistoletto, Andrea Pizzi, Virgilio Sieni, Andrea Viliani, Uliana Pierina Zanetti e Italo Zuffi, in dialogo con: Lorenzo Balbi, Direttore del MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna; Marcella Beccaria, Vice Presidente AMACI e Capo Curatore e Curatore delle Collezioni del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea; Denis Isaia, Curatore delle collezioni del Mart – Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto; Luca Lo Pinto, Direttore artistico del MACRO – Museo d’arte contemporanea di Roma; Bartolomeo Pietromarchi, Direttore MAXXI Arte – MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo; Caterina Riva, Direttrice artistica del MACTE Museo di Arte Contemporanea di Termoli; Emma Zanella, Direttrice del Museo MA*GA – Fondazione Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea ‘Silvio Zanella’.

 

La partecipazione del pubblico è stata numerosa, con oltre 400 accessi unici da 14 Paesi diversi, per una durata totale di 495 minuti di lecture. Per chi non fosse riuscito a partecipare, tutti gli interventi sono disponibili su YouTube!

 

 

 


 

PROGRAMMA

 

Saluti istituzionali

Onofrio Cutaia, Direttore Generale Creatività Contemporanea del MiC

Lorenzo Giusti, Presidente AMACI

 

Introduzione alla giornata di studi

Marcella Beccaria, Vicepresidente AMACI e Capo Curatrice e Curatrice delle Collezioni del Castello di Rivoli

 

Sessioni

 

SESSIONE 1

La performance come pratica artistica. Il corpo dell’artista. Che cosa resta?

Francesca Grilli, Artista

Marzia Migliora, Artista

Michelangelo Pistoletto - Cittadellarte, Artista

In dialogo con Bartolomeo Pietromarchi, Direttore MAXXI Arte - MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo

 

● SESSIONE 2

La performance come pratica artistica. Corpi e oggetti. Come trasmettere e insegnare?

Eva Frapiccini, Artista e docente presso Accademia di Belle Arti di Palermo

Marcello Maloberti, Artista e docente di Arti Visive presso NABA – Nuova Accademia di Belle Arti di Milano

Cesare Pietroiusti, Artista e Presidente del CdA di Azienda Speciale Palaexpo

Italo Zuffi, Artista e docente

n dialogo con Luca Lo Pinto, Direttore artistico del MACRO – Museo d’arte contemporanea di Roma

 

● SESSIONE 3

La performance tra danza, teatro e museo

Chiara Bersani, Performer e autrice

Silvia Calderoni, Performer, attrice e autrice

Virgilio Sieni, Danzatore e coreografo

In dialogo con Denis Isaia, Curatore delle collezioni del Mart - Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto

 

PAUSA

 

● SESSIONE 4

La performance. Una definizione ontologica

Ilenia Caleo, Performer, attivista e ricercatrice

Lara Conte, Professoressa associata, Università di Roma Tre

Francesca Gallo, Professoressa associata, Università di Roma La Sapienza

In dialogo con Marcella Beccaria, Vice Presidente AMACI e Capo Curatore e Curatore delle Collezioni del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea

 

● SESSIONE 5

La performance come pratica artistica. Performare con gli altri. Opera o documento?

Rossella Biscotti, Artista

Francesco Arena, Artista

Nico Angiuli, Artista visivo, regista, performer e Professore in Performing Arts, Accademia di Belle Arti di Bari

Adelita Husni-Bey, Artista multidisciplinare e pedagoga

In dialogo con Caterina Riva, Direttrice artistica del MACTE Museo di Arte Contemporanea di Termoli

 

● SESSIONE 6

Collezionare e archiviare una performance

Dora Aceto, Responsabile editoriale e coordinamento attività espositive Studio Fabio Mauri

Uliana Pierina Zanetti, Responsabile attività espositiva e Collezioni del MAMbo – Museo d’arte moderna di Bologna

Duccio Dogheria, Archivio del ’900 del Mart – Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto

Andrea Viliani, Critico, curatore e responsabile del CRRI – Centro di Ricerca Castello di Rivoli

In dialogo con Emma Zanella, Direttrice del Museo MA*GA - Fondazione Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea ‘Silvio Zanella’

 

● SESSIONE 7

Vendere una performance

Raffaella Cortese, Galleria Raffaella Cortese

Franco Noero, Galleria Franco Noero

Andrea Pizzi, Avvocato specializzato in diritto dell’arte e proprietà intellettuale

In dialogo con Lorenzo Balbi, Direttore artistico del MAMbo – Museo d’arte moderna di Bologna

 


 

INFO

La partecipazione è gratuita previa iscrizione, fino ad esaurimento posti, entro lunedì 21 marzo 2022. Il link per la partecipazione verrà inviato entro martedì 22 marzo esclusivamente alle iscritte e agli iscritti. Il programma dettagliato della giornata sarà disponibile a breve. Per maggiori informazioni: info@amaci.org

 

 

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

SCARICA IL PROGRAMMA